Ricetta del Mas dela Fam Andrea Bassetti chef canederlotti al Puzzone di Moena

Una volta che lo conosci non lo dimentichi: crosta umida, patina oleosa e un odore fortissimo. Se ti sembra qualcosa di disgustoso… aspetta di assaggiarlo. Deve piacere, ma se piace, è uno dei formaggi più buoni del panorama trentino: il Puzzone di Moena o Spretz Tzaorì.

Il Puzzone di Moena è il formaggio come quello di una volta

Il Puzzone è uno di quei formaggi forti e decisi, ottenuto dal latte crudo e stagionato per un minimo di 90 giorni, fino a 8-10 mesi. Nato per l’autoconsumo nelle valli di Fiemme e Fassa, dal latte di mucche che pascolano tra i 1000 e 2000 metri di altitudine, oggi viene prodotto esclusivamente per il caseificio di Predazzo e Moena, che ne garantisce le caratteristiche peculiari e le norme di produzione.

L’altissima qualità del formaggio Puzzone deriva da una rigida regolamentazione dell’alimentazione delle vacche e della produzione: sono vietati insilati, i mangimi devono essere composti esclusivamente da materie prime nobili e di qualità, nella lavorazione del latte non sono accettati additivi, anche quelli permessi dalla legislazione. La stagionatura segue i ritmi e gli insegnamenti della tradizione, con tutti i segreti condivisi di allevatori e casari, trasmessi da una generazione all’altra. La lavorazione giornaliera, l’uso di assi di abete della val di Fiemme, la pazienza rispettosa dei ritmi naturali sono solo alcuni degli aspetti che rendono unico il Puzzone di Moena.

La ricetta di Andrea Bassetti: canederlotti al Puzzone

 ricetta Mas dela Fam Trento Canederlotti al Puzzone di Moena

Il Puzzone di Moena è un ingrediente potente che dà ai piatti un tocco incredibilmente saporito. Delicato da bilanciare si accompagna a piatti della tradizione decisi. Andrea Bassetti racconta il più amato e facile, un piatto povero della tradizione che è diventato un simbolo del nostro territorio.

Ingredienti:

  • 400g pane raffermo bianco
  • 50g latte intero
  • 2 uova
  • 50 gr farina bianca 00
  • 100 g Trentingrana
  • 150 g Puzzone di moena
  • 100 g burro

Procedimento

Tagliare il pane a cubettini, bagnarlo con lil latte e lasciar riposare per 3 ore. Unire le uova, farina, 50g Trentingrana grattuggiato e il Puzzone a cubettini. Impastare tutto, lasciar riposare e poi formar dei canederlotti, passarli in poca farina bianca, lessarli e condirli con del burro fuso e scaglie di Trentingrana.

Trova le altre ricette con i formaggi dell'arco alpino qui